Francesco Rampichini (Milano, 1960), chitarrista, compositore, saggista e didatta. Diplomato al Conservatorio “L. Marenzio” di Brescia con Claudio R. Conti, ha seguito master class di O. Ghiglia, J. Bream, E. Fisk, seminari di composizione di F. Donatoni, A. Clementi, L. De Pablo, J.C. Risset, H. Dufourt, studiando anche tromba e direzione di coro. Si è dedicato alla musica elettronica sin dai primi anni '80, quando inizia un lungo sodalizio con il pianista e compositore Giovanni Battista Zotti.
In qualità di Professore incaricato al Politecnico di Milano (forma/suono, a.a. 1999-2005) ha contribuito a introdurre il suono come materia di progetto nel corso di laurea in Design, temi sui quali tiene annualmente master universitari.
Ideatore dell'Acusmetria (codice delle proporzioni geometriche nella rappresentazione acustica della prospettiva spaziale), ne delinea i principi nel libro Acusmetria-Il suono visibile (Franco Angeli, 2004) presentato al Salone d'onore della Triennale di Milano con il filosofo Carlo Sini. La materia suscita l'interesse del neuroscienziato Giacomo Rizzolatti, che promuove l'avvio d'un progetto di ricerca sulle basi neurofiosiologiche del fenomeno acusmetrico in partnership tra l'Istituto dei Ciechi di Milano e l'Università di Parma (resp. scientifico del progetto Vittorio GalleseM. Alessandra Umiltà).
Con la sua musica ha dato vita ad un'ampia gamma d'interconnessioni tra suono e immagine, componendo per danza, arte digitale, allestimenti museali e teatro, al quale si accosta da giovane grazie agli zii Romolo Valli, Italo Dall'Orto ed Elena Mannini
Per il Planetario “U. Hoepli” di Milano ha realizzato il progetto Sentire le stelle, rivolto anche ai non vedenti, nel quale le astrocartografie vengono tradotte in mappe acusmetriche interattive. 
Con l'architetto e pittore Giorgio Riva crea A quattro mani, opera video acustica in 10 quadri interamente composta in chiave di sintassi multimediale.
Ha pubblicato vari Cd, musiche e lavori didattici ed è coautore dei volumi Museo Sensibile (Franco Angeli, 2002) ed Archestesie (Spirali, 2004). 
Ha svolto attività concertistica in varie formazioni e sue composizioni sono presenti in diverse antologie. 
A partire dal 1987 svolge intensa attività giornalistica nel settore musicale, pubblicando per le riviste Chitarre (di cui è stato redattore per un decennio), Seicorde, Suonare news, Guitart, Midi songs, L'Erba Musica, Il Mordente, Interet & Musica, La Guitarra, Tribuna Stampa, Punto e linea magazine, Chitarra acusticaPatria Indipendente, Fotografia è cultura ed altre, centinaia di interviste, trascrizioni musicali, saggi, articoli di critica e tecnica strumentale, corrispondenze dall’estero.
Tra il 1982 e l'89 ha collaborato alla realizzazione di film dei registi A. Bevilacqua, F. Brusati, P. Sandor, C. Vanzina, F. Zeffirelli, A. Celentano, E. Oldoini, A. Sironi, S. Rolla, L. Gasparini ed altri, collaborando con attori quali V. Gassmann, M. Mastroianni, H. Schygulla, N. Manfredi, S. Sandrelli, O. Muti, M. Placido, G. Giannini, F. Franchi, G. Albertazzi e moltissimi altri.
È Presidente di Giuria del Concorso di Chitarra Rocco Peruggini, Direttore artistico del Concorso di Canto Lirico Principessa Cristina Trivulzio di Belgiojoso, primo Presidente della Giuria Italiana del Premio internazionale Django d'Or sotto l’Alto patronato dell’Ambasciata di Francia a Roma (1999).
Insegna chitarra e musica d'insieme presso il Lab. Musicale-Accademia Lirica di Locate Triulzi (di cui è vice presidente) e ai CPSM presso il Conservatorio "G. Verdi" di Milano.
È iscritto all'Ordine dei Giornalisti e alla Sgae (ES).

Pubblicazioni
Vedi Catalogo

Cd | Arte digitale
Birthings (mkA, 2012)
Veteres fabulas (Cd, Cadalo Records 2009)
A quattro mani (USB-key, Maggioli 2009)
Youth box (Cd, Cadalo Records 2006)
U.V.A. (DVD, danza acusmetrica, m_fs 2004)
Capriccio spaziale (Cd all. "Acusmetria", FrancoAngeli 2004)
Rêve de guitare (Cd, Rdc Records, distr. EMI, aa.vv. 2003)
Museo sensibile (Cd allegato al volume, FrancoAngeli 2002)
Zotti vol. 2 (Cd, mkA, 2000)
Giovanni Battista Zotti vol. 1 (Cd, mkA 1999)
Chiavi (Cd, mkA, 1998)
Chitarre N. 82 (audiocassetta, Playgame Music 1993)
Alizés (Cd, Rdc Records, 1991)
Rdc Records 1991 (A.c., Rdc Records 1991)

Musiche di Scena
La fata matematica - Ada Lovelace Byron
Staminalia - A Dream and a Trial
Io, Charles Darwin - tracce e voci della mia vita
Max Perutz, un Nobel si racconta

Due racconti burleschi
(dedicati a F. Rampichini)
- Acusmetria, di Marco Maiocchi, Patapart n.2

Institutum Pataphysicum Partenopeium n° 2 (2003)
- Il Teatro Temperato, di Giuseppe Crotti (2005) 

IN 4: Inizi | Formazione | Prassi | Destino

Archivio stampa







Francesco Rampichini
(Milano, 1960), guitarist, composer, essayist and teacher.
Graduated at the "Luca Marenzio" Conservatory (Brescia, It) with Claudio R. Conti, he followed master class by O. Ghiglia, J. Bream, E. Fisk and composition seminars by F. Donatoni, A. Clementi, L. De Pablo, J.C. Risset, H. Dufourt, also studying trumpet and choir direction. He has dedicated himself to electronic music since the early '80s, when he began a long collaboration with the pianist and composer Giovanni Battista Zotti.
Former Professor at Polytechnic of Milan (shape/sound, 1999-2005) he has contributed to introduce sound as a design subject at the Design degree course, topics on which he annually holds university masters.
Inventor of the Acousmetry, "code of geometric proportions in the acoustic representation of the spatial perspective", he outlines its principles in the book Acusmetria-Il suono visibile (Franco Angeli, 2004), presented with the philosopher and Academic of the Lincei Carlo Sini at the Salon of Honor of the Triennale of Milan.
This matter aroused the interest of the neurophysiologist  Giacomo Rizzolatti (father of mirror neurons), starting a research project on the neurophysiological bases of the acousmetric phenomenon, in partnership with the University of Parma and the Institute of the Blind in Milan, conducted by prof. Vittorio Gallese (scientific project manager) with prof. M. Alessandra Umiltà.
With his music he has created a wide range of sound and image interconnections, composing for theater - which is approached as a child thanks to his uncles actors Romolo Valli, Italo Dall'Orto and his aunt costume designer Elena Mannini - dance, digital art and collaborating on important exhibitions and museum installations.
For the "U. Hoepli" Planetary of Milan he has realized the project Sentire le stelle ("Listen to the stars"), also aimed to blind people, in which astrocartographies of constellations are translated into interactive acousmetric maps.
With the architect and painter Giorgio Riva he has created A quattro mani, a video acoustic work in 10 panels entirely composed in a multimedia syntax key.
He has published various Cds, musics and educational works and is co-author of volumes Museo sensibile (Franco Angeli, 2002) and Archestesie (Spirali, 2004).
He has performed concerts in various formations in many countries (Europe, Japan, Central America) and his compositions are featured in various anthologies.
Since 1987 he has been working as a musical jouralist, signing hundreds of arcticles (interviews, music transcriptions, essays, articles of criticism and instrumental technique, correspondences from abroad) in the magazines Chitarre (of which he was editor for a decade), Seicorde, Suonare news, Guitart, Midi songs, L'Erba Musica, Il Mordente, Interet & Musica, La Guitarra, Tribuna Stampa, Punto e linea magazine, Chitarra acustica, Patria Indipendente, Fotografia è cultura and others.
Between 1982 and '89 he collaborated with the films directors Alberto Bevilacqua, Franco Brusati, Pal Sandor, Carlo Vanzina, Franco Zeffirelli, Adriano Celentano, Enrico Oldoini, Alberto Sironi, Stefano Rolla, Lodovico Gasparini and others.
He is President of the Jury of Guitar Competition Rocco Peruggini, Artistic director of the Lyric Competition Principessa Cristina Trivulzio di Belgiojosofirst President of the Italian Jury of the International Django d'Or Award under the High Patronage of the French Embassy in Rome (1999).
He teaches guitar and ensemble music at the Music Lab-Opera Academy  of Locate Triulzi (of which he is Vice President), at the CPSM at the "G. Verdi" Conservatory of Milan.
He is a member of the Order of Journalists (IT) and of the Sgae (ES).

Press archive
IN 4 - Beginnings. Training. Praxis. Destiny
Cd | Digital art
Birthings (mkA, 2012)
Veteres fabulas (Cd, Cadalo Records 2009)
A quattro mani (USB-key, Maggioli 2009)
Youth box (Cd, Cadalo Records 2006)
U.V.A. (DVD, danza acusmetrica, m_fs 2004)
Capriccio spaziale (Cd all. "Acusmetria", FrancoAngeli 2004)
Rêve de guitare (Cd, Rdc Records, distr. EMI, aa.vv. 2003)
Museo sensibile (Cd attached to the book FrancoAngeli 2002)
Zotti vol. 2 (Cd, mkA, 2000)
Giovanni Battista Zotti vol. 1 (Cd, mkA 1999)
Chiavi (Cd, mkA, 1998)
Chitarre N. 82 (Playgame Music 1993)
Alizés (Cd, Rdc Records, 1991)
Rdc Records 1991 (A.c., Rdc Records 1991)

Stage Music 
La fata matematica - Ada Lovelace Byron 
Staminalia - A Dream and a Trial
Me, Charles Darwin
Max Perutz, un Nobel si racconta 

Editions
See Catalogue

Two Burlesque Tales (dedicated to F. Rampichini) 
Acusmetria, by Marco Maiocchi - Patapart n.2, Institutum Pataphysicum Partenopeium (2003)
- Il Teatro Temperato, by Giuseppe Crotti (2005)